Logo2014  
CIVITA CASTELLANA
14 LUGLIO - 23 LUGLIO
copertinapiccola
 
         
  direttore artistico: FABIO GALADINI                               facebook   pinterest  
   
 
Avv. Gianluca Angelelli (Sindaco di Civita Castellana)   Fabio Galadini (Direttore Artistico)
Tradizione, innovazione, territorio e creativita` giovanile. Attorno a questi concetti portanti si sviluppa la proposta artistica e culturale del Civitafestival 2016 che da ventotto anni si rinnova a Civita Castellana. La tradizione di Mozart e della Banda della Marina Militare Italiana, l’innovazione delle proposte inedite. Il territorio con la presenza di artisti locali all’interno della programmazione e con la sinergia delle imprese distrettuali attraverso la partecipazione di “Industra e Cultura in terra falisca”. Infine la creativita` giovanile
con la musica elettronica e con una massiccia presenza di giovani tra gli artisti che si esibiranno sul palco del festival. Infine il vincitore del Premio Strega grazie alla collaborazione della Fondazione Bellonci.
Seppure ridotto nell’arco temporale, il Civitafestival continua a convincere con una proposta di altissimo livello, che conferma, alla ventottesima edizione, il festival come la manifestazione culturale ed artistica caratterizzante di Civita Castellana.
  Alla sua ventottesima edizione il Civitafestival continua a farsi promotore di proposte che coniugano tradizione e contemporaneità. Forme e comportamenti creativi delle varie discipline artistiche confermano la naturale predisposizione del festival al pluralismo culturale e artistico rendendosi di interprete della nostra epoca nella consapevolezza e nella speranza che il consumo dell’arte debba e possa fare la sua parte: sollecitare la fantasia facendo crescere il giudizio critico attraverso il consumo dell’arte e della bellezza. Grandi interpreti di chiara fama saliranno sul palcoscenico del Civitafestival e insieme a loro, e particolarmente significativa la presenza giovanile. In quest’ottica la programmazione ha rivolto un doveroso sguardo ai giovani talenti che in questa edizione la fanno da padrone come i ragazzi dell’Università di Roma “La Sapienza” interpreti dell’Ippolito di Euripide, in un progetto pensato e realizzato dal Dipartimento di Filologia Classica. Il Festival si pone come osservatorio privilegiato delle varie tendenze in campo artistico a partire dal territorio. Quest’anno è significativa la presenza di formazioni e artisti di Civita Castellana. Come sempre il festival propone uno spazio dedicato alle arti visive, quest’anno l’appuntamento è con l’artista civitonica Chiara Valeri. Un doveroso ringraziamento lo rivolgo agli sponsor, il sostegno dei quali è stato fondamentale per la realizzazione di questa edizione. Un festival per Civita, per i civitonici e per tutti coloro che, attraverso il Festival possano scoprire l’immenso patrimonio della nostra città. A tutti rivolgo l’invito a frequentare le proposte del Civitafestival augurandovi buona riflessione e, come sempre del resto, buon divertimento.
 
     
  bannersponsor