Civitafestival

IN/OFF

Sara Ciuffetta

IN/OFF è una serie fotografica che mi ritrae chiusa in una tela preparata per la pittura. In questo caso la tela, oltre a rappresentare lo spazio della storia dell’arte e degli artisti, diventa uno spazio chiuso nel quale sono nascoste quelle storie, quelle idee o esperienze, sensazioni o pensieri che spesso non riusciamo a tirare fuori, ad esprimere, né tantomeno a comunicare. Nella tela si percepisce un peso, una forma, un’intenzione che resta tale, mai svelata. Attraverso la nuova performance che viene pensata in relazione al teatro, alla parola, all’espressione vocale, i contenuti restano in primo piano ma vengono analizzati sotto prospettive diverse. Se nelle foto si percepiva una forma che non appare mai, nell’idea di IN/OFF è la comunicazione vocale, la parola che tenta di passare in primo piano. La performance inoltre invoca una relazione diretta, reale e fisica con l’osservatore che diviene l’interlocutore diretto dell’azione, un tentativo improbabile ma non per questo impossibile di esprimere i contenuti che nascondiamo dentro di noi. Raccontare, esprimere, tirare fuori ogni contenuto della mia storia che è potenzialmente quella di ognuno. Mi interessa, attraverso il corpo e limitando l’uso della parola che resta una delle forme primarie di comunicazione ma anche di fraintendimenti, “parlare” di cosa si nasconde davvero dentro ognuno di noi e tutto quello che non riusciamo a tirare fuori, un tentativo diverso di entrare in contatto con l’osservatore, con l’altro. Un’idea, un esperimento di relazione, di verità, di connessione.

Sara Ciuffetta